Cos’è il CAF e quali sono i servizi che offre?

del 03/03/2022

Cos’è il CAF e quali sono i servizi che offre?

Sempre più persone decidono di farsi assistere nell’elaborazione delle pratiche fiscali da alcuni enti, ma spesso si crea tanta confusione tra i concetti di patronato e CAF. Vediamo nello specifico cos’è il CAF e quali sono tutti i servizi che offre.

In questo articolo scoprirai:

  1. Cos’è il CAF?
  2. Quali sono i servizi offerti dal CAF?
  3. Cosa fare quando il Caf sbaglia?
  4. CAF e patronato sono la stessa cosa?
  5. Come rivendere i servizi di CAF con VisureNetwork®?

Cos’è il CAF?

Il CAF è un centro di assistenza fiscale presente in tutta Italia, che si occupa degli adempimenti fiscali di lavoratori dipendenti, datori di lavoro e pensionati. I professionisti del CAF, quindi, sono persone competenti sulle questioni fiscali e tributarie, primo fra tutti la dichiarazione dei redditi. Questi centri, inoltre, si rivolgono a due destinatari principali in relazione all’assistenza fiscale:

  • i lavoratori dipendenti,
  • i datori di lavoro.

In questo modo i CAF tutelano sia i datori di lavoro che gli impiegati, fornendo un servizio completo relativo alla risoluzione dei problemi fiscali. Il CAF infatti, permette ai cittadini di passare la responsabilità della corretta compilazione al RAF (Rappresentante di Assistenza Fiscale), che si occupa di verificare e trasmettere i modelli nel modo corretto.

Quali sono i servizi offerti dal CAF?

La finalità del CAF è quella di assistere i lavoratori, ma anche gli altri cittadini interessati, in tutti gli adempimenti fiscali. Per fare qualche esempio, tra i servizi più richiesti, rientrano la dichiarazione dei redditi, la compilazione del modello 730 e ISEE.

Il CAF è gratuito?

La maggior parte dei servizi messi a disposizione del Caf sono gratuiti, come quelli relativi alla trasmissione dei modelli precompilati. Per fare qualche esempio, menzioniamo la dichiarazione ISEE, Red, Icric/frequenza, Assas/Ps. In questo caso, infatti, il Caf viene retribuito direttamente dell’Erario. 

D’altra parte, esistono poi altri servizi a pagamento, per i quali può essere richiesta una cifra differente a seconda che il contribuente sia iscritto a un sindacato oppure no. Sono parte di questi servizi:

  • la dichiarazione dei redditi;
  • la dichiarazione IMU;
  • le visure catastali e ipocatastali:
  • il calcolo degli F24 per IMU e TASI;
  • la registrazione di un contratto di affitto;
  • le successioni;
  • le volture;
  • i contratti di lavoro domestico.

Per alcune pratiche, inoltre, come la richiesta dell’indennità di disoccupazione NASpI, si richiede un contributo annuale o mensile. 

Cosa fare quando il CAF sbaglia?

Come ogni ufficio, anche il CAF può commettere errori di calcolo, smarrire documenti o compilare i dati in modo sbagliato. Le conseguenze possono avere ripercussioni economiche sui clienti, o come danno emergente, con una effettiva perdita di denaro, o come lucro cessante, ossia una mancata occasione di guadagno.

In ipotesi simili, chi ha subito un danno può denunciare il CAF e chiedere il risarcimento. In ogni caso, comunque, il CAF non può essere ritenuto colpevole se l’errore è dovuto alla mancanza o all’inesattezza delle informazioni indicate dal cliente. Nell’atto di denuncia il cittadino dovrà fornire tutti gli elementi utili a provare l’inefficienza del CAF e il danno causato, dopo di che i fatti saranno accertati dal giudice.

CAF e patronato sono la stessa cosa?

Oltre al CAF, spesso si sente parlare anche di patronato, ma qual è la differenza tra i due istituti? Il patronato è un ente riconosciuto dal Ministero del Lavoro che si occupa per lo più di pratiche di tipo previdenziale e delle pensioni. Facciamo qualche esempio pratico:

  • pensione di invalidità,
  • disoccupazione,
  • reddito di cittadinanza,
  • richiesta del permesso di soggiorno. 

I loro servizi sono di solito gratuiti in quanto sono finanziati dallo Stato. Ci sono, però, alcuni servizi per i quali viene richiesto un pagamento, come per:

  • le dimissioni online per i pensionanti;
  • il rilascio della procedura online CU;
  • le richieste all’INPS di permessi e congedi;
  • il rimborso per i farmaci acquistati;
  • il riconoscimento di handicap grave.

Come rivendere i servizi per CAF con VisureNetwork®?

Se sei titolare di un CAF, da oggi hai la possibilità di semplificare il tuo lavoro. Ciò è possibile grazie all’accesso online a tutte le banche dati pubbliche di CatastoConservatoria e Camera di Commercio. La piattaforma di VisureNetwork®, infatti, è la prima rete di affiliazione nelle visure e informazioni commerciali, che consente di disporre in modo semplice di dati, documenti e report utili per le attività che svolgi. Il vantaggio del collegamento automatizzato con le banche dati pubbliche è dato dalla possibilità di scaricare in tempo reale i documenti 365 giorni l’anno e 24 ore su 24.

Compila il form per scoprire i vantaggi del nostro Programma!

 

Ho conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione e un Master in Digital Marketing. Attualmente ricopro il ruolo di Content Marketing Specialist presso VisureNetwork® e aiuto i lettori del suo blog a restare sempre aggiornati sulle novità in ambito di business, economico e commerciale.

3 commenti per "Cos’è il CAF e quali sono i servizi che offre?"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *