Come fare una ispezione ipotecaria con Sister?

del 27/10/2020  (ultima revisione 16/12/2020)

Come fare una ispezione ipotecaria con Sister?

Sister è la procedura telematica che consente l’accesso al sistema digitale dell’Agenzia delle Entrate per la consultazione della banca dati ipotecaria. Un’ispezione ipotecaria permette la consultazione dei registri, delle note e dei titoli depositati presso i Servizi di Pubblicità Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate. Può riguardare ogni tipologia di nominativo censito, può essere richiesta presso gli uffici provinciali oppure scegliendo di utilizzare il servizio online, limitatamente alle informazioni archiviate in formato elettronico. Sono esclusi gli Uffici Territoriali di di Trento, Bolzano, Trieste e Gorizia nelle quali vige il sistema del libro fondiario.

Ispezione Ipotecaria Telematica con Sister: scopri come consultare i registri, le note e i titoli conservati nelle banche dati immobiliari.

  1. Quali sono i dati consultabili con un ispezione ipotecaria?
  2. Ispezione ipotecaria telematica con Sister
  3. Quanto costa un ispezione ipotecaria con Sister?
  4. Ispezione ipotecaria: obbligo di pagamento delle Tasse ipotecarie
  5. Utilizzo dei dati consultati con il servizio Sister

Quali sono i dati consultabili con un ispezione ipotecaria?

Con le ispezioni ipotecarie è possibile visionare informazioni riguardanti le tipologie di formalità presenti nella banca dati ipotecaria:

  • Trascrizioni: in queste formalità, per lo più relative ad atti di trasferimento o costituzione di diritti su beni immobili, il soggetto referenziato nell’ispezione può comparire come parte “a favore” o come parte “contro”. Mediante l’ispezione ipotecaria delle trascrizioni è possibile visionare anche quelle relative ad atti di costituzione di vincoli di vario genere (pignoramenti, sequestri, domande giudiziali);
  • Iscrizioni: l’ispezione delle iscrizioni consente la visione delle formalità relative alla costituzione di ipoteche su immobili derivanti, per esempio, da contratti di finanziamento;
  • Annotazioni: in questo caso si visionano quelle formalità che modificano precedenti trascrizioni, iscrizioni o annotazioni, come le cancellazioni di ipoteche e di pignoramenti.

Ispezione ipotecaria telematica con Sister

Il servizio di Ispezione ipotecaria con Sister consente l’accesso telematico alla banca dati della Conservatoria dei Registri Immobiliari. Le modalità di consultazione sono definite per:

  • soggetto, persona fisica o giuridica
  • immobile, terreno o fabbricato
  • nota di trascrizione

I documenti sono forniti su file in formato pdf. Attraverso Sister, l’ispezione è sempre limitata al periodo di automazione della competente Conservatoria. In genere, tutti gli atti notarili trascritti prima del 1970 non sono disponibili su Sister. È possibile effettuare la loro consultazione attraverso una ispezione ai repertori cartacei dei nominativi e delle ipoteche.

Quanto costa un ispezione ipotecaria con Sister?

Per ogni consultazione effettuata il costo del servizio è calcolato applicando la tariffa vigente diminuita del 10 per cento, perché riferita a ispezioni erogate per via telematica, e aumentata del 50 per cento, trattandosi di ispezioni fornite non su base convenzionale.

Per ogni nominativo oggetto della ricerca bisognerà versare 9,45 euro. Se nell’elenco sintetico relativo al soggetto sono presenti più di 30 formalità, sono corrisposti ulteriori 4,73 euro per ogni gruppo di 15 formalità. Per ogni formalità consultata sono dovuti 5,40 euro. Il pagamento, contestuale alla richiesta del servizio, è effettuato attraverso il sistema pagoPA e le commissioni applicate sono variabili in base al Prestatore di Servizi di Pagamento (PSP) e allo strumento di pagamento scelto.

Il servizio viene erogato a fronte della disponibilità sul sistema telematico della ricevuta di pagamento positiva (“RT”) rilasciata dal sistema pagoPA. Ordinariamente la ricevuta viene notificata entro pochi secondi dalla conclusione della transazione di pagamento da parte dell’utente. Tuttavia, le specifiche di pagoPA prevedono che i tempi per la notifica della ricevuta possano anche superare le 24 ore.

Ispezione Ipotecaria: obbligo di pagamento delle Tasse ipotecarie

La consultazione della banca dati ipotecaria è consentita previo pagamento delle tasse ipotecarie, come previsto dalla normativa vigente, pari a quelle per i servizi telematici in convenzione, aumentate del cinquanta per cento, come da apposito listino. Gli importi di cui al periodo precedente sono versati dall’Utente sul conto corrente postale unico a livello nazionale dell’Agenzia delle Entrate, con le modalità telematiche indicate, che il richiedente dichiara di aver consultato e di accettare integralmente. Per i servizi richiesti è resa disponibile la ricevuta (“RT”) rilasciata da pagoPa, il cui importo complessivo comprende le tasse ipotecarie e le eventuali commissioni applicate dal Prestatore di Servizi di Pagamento (PSP).

Utilizzo dei dati consultati con il servizio Sister

L’Utente si impegna ad utilizzare le informazioni assunte e i documenti ottenuti esclusivamente per i fini consentiti dalla legge, nel rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente in materia di protezione dei dati personali. L’Utente, secondo quanto previsto dal decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali) integrato con le modifiche introdotte dal decreto legislativo 10 agosto 2018, n. 101, è responsabile dell’uso improprio od eccessivo delle informazioni acquisite a seguito dell’accesso alla banca dati.

© Riproduzione riservata

Vorresti ricevere altre informazioni ?

Compila il form per essere ricontattato al più presto e scoprire tutti i vantaggi del Programma di Affiliazione di VisureNetwork® !

    *Nome

    *Cognome

    *E-mail

    *Cellulare

    *Società

    Sito web

    Messaggio

    Dichiaro di aver preso visione dell’informativa sulla privacy ed accetto il trattamento dei dati ai sensi del GDPR2016/679.

     

     

    Ho intrapreso la libero professione nel lontano 1996 nell’ambito delle visure ipotecarie e catastali per conto dei principali gruppi bancari e degli enti di riscossione pubblica. Contestualmente, per conto di enti religiosi ed ecclesiastici, ho curato la gestione dei loro patrimoni immobiliari: dal check immobiliare, allo studio di fattibilità fino alla riqualificazione e messa a reddito. Nel 2019 ho ideato VisureNetwork®, la prima piattaforma di affiliazioni in modalità white label nel settore delle informazioni commerciali. Seguo con attenzione gli scenari del mercato immobiliare e l’impatto che le innovazioni digitali avranno nell’attività economica delle imprese.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *